SILA   Sistema Integrato di Laboratori per l’Ambiente  
A- A A+

Laboratorio di Cartografia Ambientale e Modellistica Idrogeologica

DESCRIZIONE

Il CAMILab - Laboratorio di Cartografia Ambientale e Modellistica Idrogeologica –è una struttura del DIMES
dell'Università della Calabria ed opera dal 1991. Nel gennaio 2005 il CAMILab è stato riconosciuto come Centro di Competenza del Dipartimento Nazionale di Protezione Civile ed è stato confermato nel 2007 e nel 2011. Partecipa alle attività della Commissione Grandi Rischi e varie iniziative come Io non rischio. Dal 2014 fa parte della rete ICL (International Consortium on Landslides). Il Laboratorio gestisce i seguenti impianti sperimentali: 1) Bacino Scalandrone (area di Sarno-SA): monitoraggio idrologico e geotecnico; 2) Sistema di monitoraggio movimenti franosi nel Comune di Gimigliano (CZ); 3) Sistema di monitoraggio movimenti franosi nel Comune di Maierato (VV); 4) Sezione idraulica fiume Crati - Ponte Europa: monitoraggio idraulico; 5) Modello fisico per la simulazione di frane indotte da precipitazioni, ubicato presso il laboratorio Grandi Modelli Idraulici dell'Unical; 6) Sistema di pluviometri in telemisura lungo un transetto Tirreno-Ionio integrati nella rete del Centro Multi Rischi della Regione Calabria; 7) Stazione di Eddy Covariance. Inoltre, nel 2015, è prevista la realizzazione di 2 sistemi di monitoraggio dei movimenti franosi in tratti lungo la A3 e la A16.

BROCHURE

  

SERVIZI

• Modelli matematici per il preannuncio delle piogge
• Modelli matematici per il preannuncio delle frane
• Modelli matematici per il preannuncio delle piene
• Previsione del pericolo incendi boschivi e tecniche di prevenzione selvicolturali
• Sistemi informativi ambientali, banche dati e Web GIS
• Rilievi topografici 3D ad alta risoluzione
• Analisi sismica, della resistività elettrica dei terreni, e del campo magnetico terrestre
• Realizzazione e gestione di sistemi di monitoraggio idrogeologico
• E-learning
• Piani di intervento per la mitigazione del rischio idrogeologico
• Piani di emergenza a scala comunale, provinciale e regionale
• Piani per la messa in sicurezza e la ricostruzione post-evento
• Piani di area vasta per la identificazione delle aree vulnerabili e la valutazione del rischio (carta della pericolosità, carta della vulnerabilità, carta del rischio).

 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.